PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Gernjan

In questa notte di perdono,
mentre lente scivolano comete di sale
sul deserto concluso della nostra bellezza,
mentre ancora l'idolo si accalca sul cuore,
e nient'altro che polvere i fuochi,
noi a quelle lontane nemiche lo urliamo
ancora una volta
desiderandoci:
perché non m'invochi?
Perché non m'invochi?

 

1
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 20/12/2015 13:35
    mentre l'ente scivola su comete di sale.. T'invoco.. notte dei perdoni.. piaciuta molto.. surreale...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0