PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Invocate l'uccello di Zeus che c'illumini

Danao anche tu sotto un uccello
hai posto testa e speranza,
tu che le tue figlie tenevi
con gambe chiuse e gigli in mano!

Come potevamo crescere libere!
Come potevamo scrivere la storia,
se pure affermando noi stesse,
come le Danaidi, abbiamo
piegato il capo e aspettato.

Aspettato di agire nell'ombra,
perpetuo assassinio di volontà
che si lava nel sangue,
magari vischioso d'un mestruo.

Oh Danao! Oh padre!
Ti rivedo in quei versi antichi,
marionetta d'un pensiero comune,
spaventato e assetato d'amore.

M'hai dato la grinta
ma non avevo la spada
e alla fine tra le Danaidi
assomiglio a Ipermestra:
accetto serena un destino segnato.

Il sapere che ignora
lo leggo negli occhi atterriti
delle giovenche che fuggono,
pungolate da un insetto.

Deve essere un destino comune,
tutta colpa dell'uccello di Zeus
che c'illumina a tal punto
che ciechi fa i nostri occhi
e sorde le nostre orecchie.

È tempo di cambiare, Danao,
meglio stare al buio e in silenzio,
è più romantico e costa meno.

 

l'autore silvia leuzzi ha riportato queste note sull'opera

Da un verso del primo episodio de Le Supplici di Eschilo nella versione tradotta per Einaudi da Carlo Carena.


2
3 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 18/03/2016 09:43
    Con una ghirlanda di fiori primaverili ti cingo er capo e te nomino poetessa der momento.
  • Antonio Garganese il 24/12/2015 10:20
    Caleidoscopica nelle emozioni che suscita, sorriso, curiosità, studio, approfondimento e dramma intimo
  • vincent corbo il 24/12/2015 07:22
    Anch'io apprezzo questi versi e credo molti altri lettori anche se non commentano. Auguri di buone feste e buon 2016.
  • Rocco Michele LETTINI il 22/12/2015 14:50
    Diligente verseggio. Osservazione sublime in chiusa. Il mio plauso e la mia lode Silvia.

3 commenti:

  • silvia leuzzi il 21/03/2016 08:42
    Ahahahh Pompeo caro Grazie
  • silvia leuzzi il 24/12/2015 15:52
    Che piacere due vecchi amici come Antonio e Vincent. Grazie davvero dei vostri splendidi commenti che mi gratificano moltissimo. Un abbraccio e cari auguri anche a voi
  • silvia leuzzi il 23/12/2015 19:46
    Sei l'unico Rocco ad apprezzare questi versi sgraziati, ma come si dice, meglio pochi ma buoni e tu sei un angelo amico mio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0