PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Storie di tarli e legni

I tarli hanno divorato il legno,
la tavola s'è sbriciolata
nonostante ci credessimo attenti.

Sì che l'abbiamo vista imbandita,
ogni ben di dio dal dolce al salato,
tutti i gusti potevano trovare
in quella tavola da mangiare.

Peccato che il legno fosse marcito
ancor prima d'esser tagliato,
nonostante fosse ben tenuto.

I tarli lo corrompevano da dentro,
erano nella quercia,
nel sangue dei taglialegna
rimasti indietro a marcire

per verità sempre sapute
ma volutamente negate.

 

3
7 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 02/02/2016 10:30
    Un modo di decantare pane al pane e vino al vino con la tua finezza. Brava!
  • Rocco Michele LETTINI il 26/12/2015 12:38
    UNA DILIGENTE POESIA CHE SOTOLINEA COME I TARLI... LUNGO IL NOSTRO VISSUTO... STANNO DIVORANDO IL RETTO AGIRE...
    NON PIU' FEDE... SOLO GRATUITO MALSANO...
    INTENSA... PROFONDA... VERA
    LIEA GIORNATA SILVIA.
  • Vincenzo Capitanucci il 26/12/2015 08:30
    Abbiamo imbandito una tavola su un banchetto di tarli... erano ovunque.. nella quercia e nel sangue del taglialegna.. ed il falegname non ha potuto cambiare la nostra sorte..
  • vincent corbo il 26/12/2015 07:27
    Questo accade perché si guarda sempre la superficie del legno ma non si va quasi mai a vedere come stanno veramente le cose. Come si dice: avere due fette di prosciutto negli occhi o appoggiarle di proposito perché fa comodo nel breve periodo...
  • Anonimo il 25/12/2015 20:41
    La verità viene sempre a galla! Sagge parole.

7 commenti:

  • silvia leuzzi il 02/03/2016 12:32
    Grazie Pompeo sono felice che tu abbia apprezzato a rileggerci
  • Don Pompeo Mongiello il 29/02/2016 14:34
    Dar momento che so ovunque, lassame armeno ditte grazie de li auguri che ho graditi.
  • silvia leuzzi il 04/02/2016 12:05
    Grazie Pompeo caro è tanto che non entro nel sito, chissà che avrete scritto tutti quanti amici cari
  • silvia leuzzi il 27/12/2015 22:44
    Grazie Roberto e grazie Stanislao buon anno a voi e a tutti gli altri amici che hanno lasciato un commento grazie
  • roberto caterina il 27/12/2015 14:39
    Una bella metafora, buon anno Silvia...
  • Stanislao Mounlisky il 27/12/2015 06:12
    Garbata ma cruda e realistica... Complimenti!
    Auguri per l'anno nuovo, cara!
  • silvia leuzzi il 25/12/2015 21:57
    Grazie sono contenta ti sia piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0