accedi   |   crea nuovo account

Dalla saggezza alla filosofia

Dalla saggezza alla filosofia
La dimora del mondo ha perso
Il tetto dorato
Di una virtuosa giustizia

Mutano le idee
Come stagioni che si aggrappano
A un principio
Forma melanconica di sogni

Lavorano i filosofi
In edifici malati
Fatti di vetri
Splendenti e vuote capsule espulse
Dalla terra

che gli psicologi cercano di curare
a volte con ironia

Ma se la bellezza
è cosa o natura
bisogna ridarle
quel senso del limite
che permetteva ai saggi di ammirare gli Dei
quasi fosse un bisogno dell'anima.

 

3
0 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 28/12/2015 04:44
    DAL VERO DECANCATO... AL FALSO VISSUTO... QUANTI PSICOLOGI POTRANNO MAI CURARE "PUR ANCHE CON IRONIA"? LIETA SETTIMANA ROBERTO.
  • silvia leuzzi il 27/12/2015 23:31
    Viviamo in bilico tra passato e futuro, stati confusionali e solitudini che uccidono dove ogni cura è vana. Abbiamo perso la capacità di stupirci, cerchiamo di costruire menzogne per colorare il cielo.
    chissà che ho scritto forse balzane parole ma è la poesia che ispira non è colpa mia ahahhh.
    ciao Robby un piacere leggerti. Auguri di tutto
  • vincent corbo il 27/12/2015 11:14
    Il senso del limite ad una bellezza terrena che possa condurci a quella divina... tanti auguri di un sereno e gioioso 2016.
  • Vincenzo Capitanucci il 27/12/2015 09:45
    Lei vuol vedere Dio.. 40 gocce di... dai.. non facciamo pubblicità ..

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0