accedi   |   crea nuovo account

Libera sinfonia

Nei momenti di stanchezza
tutto pare abbandonato
e di una rilassatezza tediosa
che penetra dentro
quasi a volersi
annidare nei brandelli interni
contorti e posseduti
dalla pesantezza.

Diventa di piombo
pure la mano che vuole
scacciare via la mosca
impertinente
mentre il corpo
come sacco si rigira
rallentando i controlli
fino a raggiungere
l'apice del ronfare
seguito da fischio beato.

E'l'ombra umana
pesante
a cantar libera sinfonia.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • andrea il 19/01/2016 09:27
    sarà sicuramente libera ma in quanto a sinfonia...

1 commenti:

  • francesco cannas il 19/01/2016 13:24
    Andrea come chiamare"espressivamente" questa libertà incontrollata di un corpo riposante sommerso dalla stanchezza?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0