PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Luce

Non vorrai più
desiderare gli organi
che non hai mai
voluto indossare,
come fossero maschere.
Hai in mente
destinazioni indelebili.
Non asciugare il pianto
che ti porterà alla pazzia.
Non indossare
quest'abito malato
di gioia fertile,
nel cuore di chi ti ha amato.
Non hai mai infranto
i tuoi occhi di marmo,
perciò strappami via il cuore,
per non riuscire più ad amarti.
Non so, se ce la farò.

 

1
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • giuliano paolini il 02/01/2016 20:41
    Vivere senza amare o vivere senza odiare? Non mancano le forze in campo basta girare solo un poco il volante e il risultato diventa terribile anche se troppo spesso dimentichiamo il nostro ruolo di autista
  • Rocco Michele LETTINI il 02/01/2016 13:43
    VERSI CHE PRENDONO L'ATTENTO LETTORE PER L'ELOQUENZA DEL TOCCANTE POETAR... BUON ANNO.

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 02/01/2016 10:13
    Difficile non provare più amore, nonostante i mille sforzi per riuscirci.
    Poesia triste.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0