username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Odori strani

Quello che abbiamo salvato
manda un odore terribile.
Non possiamo competere col sole
neppure sorridendo tutto il giorno.
La vita è la grande madre
anche se a volte lo dimentichiamo
parole parole, tutto questo non ci farà più saggi
per questo poi ad alcuni viene in mente di ritirarsi dal gioco
non necessariamente sconfitti.
C'è chi resta sveglio notti intere a trovare rime
e c'è chi vive ogni momento come una poesia.
L'armonia è più vicina di quel che pensiamo ed ha un suono ed un profumo che cercano in ogni modo di farci fermare per raccoglierle.
Si può dire sempre si?
Quante maschere nell'armadio?
Troppi giochi si sono fermati nello stagno perché non abbiamo lasciato un'uscita per fare scorrere l'acqua
e la terra è sfinita dai troppi raccolti.
Guarda il secchio del bucato è pieno di vestiti
Sì può vivere sempre innamorati?
Questo chiedetelo al sole, il sole lo sa.

 

2
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 03/01/2016 07:14
    Tutto quello che abbiamo messo da parte è marcito... avremo dovuto scorrere.. ed il sole del cielo lo sa.. sorge e tramonta... perché sempre innamorato di una terra che gli gira intorno.. senza sosta.. Buon 2016... Giuliano..
  • Rocco Michele LETTINI il 02/01/2016 22:31
    Saggio et espressivo verseggio. L'aurea verità... lo definirei. Lieto 2016 Giuliano.

1 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 05/01/2016 15:25
    "Odori strani" profuma di saggezza. Troppe parole nel mondo d'oggi e tutti sappiamo che "verba volant". Il tema di questa poesia, così bene costruito, veloce ma sereno, è un indubbio insegnamento che molti di noi abbiamo dimenticato. Complimenti Giuliano.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0