PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Amore acerbo

Di palpiti fragori prepotenti
e pioggia di lacrime sui vetri
il patire di due cuori ardenti.
Rovesci di pianto senza spazio
tra strette, gemiti e singhiozzi.
Nel frattempo si compiva il rito
poi che sazio sparivo.
L'inevaso quesito di quei baci
m'affogava e mi mozzava il fiato,
ma purtroppo cessava.
Con rispetto conservo quel monile
in uno scrigno d'oro adulterato
come frutto assaporato acerbo
che tutt'oggi mi contorce il petto.

 

5
3 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 25/01/2016 17:25
    Un amore acerbo che ha lasciato una traccia indelebile nel cuore dell'autore, fatta di palpiti e rovesci di pianto, gemiti e singhiozzi. Quel monile rappresenta un ricordo, cocente, di quella passione, conservata gelosamente nello scrigno della mente. Versi scritti con la consueta maestria che, da sempre, ti contraddistingue.
  • Rocco Michele LETTINI il 05/01/2016 21:03
    IL PROFESSORE NON SI SMENTISCE... SEMPRE ELOQUENTI ET ESPRESSIVI VERSI... IL MIO PLAUSO E IL MIO LIETO 2016.
  • Don Pompeo Mongiello il 05/01/2016 16:45
    Da gran maestro come sempre.
  • Vincenzo Capitanucci il 05/01/2016 16:02
    un monile.. uno scrigno d'oro.. ancor oggi mi contorce il petto.. molto molto bella Ugo... due settenari scandiscono il cessare di questo Amore ... acerbo sì .. ma molto sentito...

3 commenti:

  • Chira il 22/02/2016 09:28
    Unico Ugo... maestro... versi più toccanti non avrei potuto leggere a ricordare certi amori "spezzati" senza colpa alcuna, incompiuti e per questo mai dimenticati!
    Chiara
  • Anna G. Mormina il 02/02/2016 10:24
    ... amore acerbo, primo amore... è quello che non si dimentica, anche se poi finito per cose che han fatto male... o proprio perchè era acerbo... bellissima, grande Ugo
  • Gianni Spadavecchia il 06/01/2016 10:47
    Uno scrigno d'oro conservato con cura ed amato immensamente.
    Un amore acerbo ma vissuto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0