PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'infinito è uno spazio bianco ( Lime e Sorte )

" ... Tout est affaire de décor
Changer de lit changer de corps
À quoi bon puisque c'est encore
Moi
qui moi-même me trahis
Moi
qui me traîne et m'éparpille... "
Aragon

Date
quattro matite colorate

ad un bambino

e
vi mostrerà i suoi occhi
colorando il mondo
di favole e sogni

ad un adulto
una penna

danzando
su un ponte

levatoio
di parole

vi
farà evadere

vincendo tutte le prigionie dalle segrete di un castello


il mio me

come il vostro

non ha più nessun limite

e
aprendosi un varco di incantesimi e sortilegi nell'infinito di un foglio bianco

coglie
la sorte

e
s'avvera

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

dunque... ... che ogni giorno sia per noi magia d'amore...


1
0 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 08/01/2016 14:29
    Un plauso sincero e dovuto per questa tua sensazionale.
  • Francesco Andrea Maiello il 08/01/2016 06:26
    ... favole (bambini), sogni (gioventù e parole (vecchiaia)... fanno evadere... all'infinito...
  • Rocco Michele LETTINI il 07/01/2016 16:18
    Dal bambino... disegni di rettitudine... in un mondo di colori... che rallegrano la quotidianità...
  • roberto caterina il 07/01/2016 08:44
    Stupenda Vincenzo, la metto sulla pagina di face book.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0