PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Anche le bambole di plastica non sono eterne

Anche se ci sono zappe
reti

sotterfugi
e
scadenze

e nuvole in cielo

appena la vidi negli occhi azzurri
capii
subito che era fedele in amore più di

un tubero alla terra

un pesce al mare

di una fuga di gas in un condominio di poveri

( per chi non lo sapesse

-una poesia degna di questo nome deve dare una qualsiasi informazione sulla realtà della vita -

anche i tubi di gomma e le sedie di plastica hanno una scadenza )

e
di una stella in cielo

Fu così che esplosi mille volte per amore
e
mi trovai sempre con il sedere per terra

A chi dice che mangiare una mela al giorno
toglie il medico di torno

dico
che ieri sera sbucciandola mi sono tagliato un dito

Ah
trovassi da qualche parte una verità assoluta

 

1
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • andrea il 08/01/2016 10:37
    la verità assoluta mi sa che non esiste, ognuno di noi ha la sua verità o almeno crede, non credi?
  • Rocco Michele LETTINI il 08/01/2016 08:28
    Ah... non c'erano dottori... come al solito... Ironicamente piacevole... Lieta giornata Vincè.
  • Ferdinando il 08/01/2016 07:22
    Sublime Vincenzo... una poesia che è saggio della tua maestria... complimenti.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0