accedi   |   crea nuovo account

Per rima il primo a salire sull'ascensore del dolore fu il cuore

Do ori
mi disse il dolore

ma se mi lasci entrare
subito aggiunse
essendo più schietto della gioia

la strada che conduce alle mie gallerie è buia e devastante

scavo distruggo macino

e
a pezzi porto in cielo

- Vi fu scelta? -

 

2
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 11/01/2016 14:11
    Molto piaciuta ed apprezzata questa tua bellissima davvero.
  • Rocco Michele LETTINI il 10/01/2016 17:57
    UN INTERROGATIVO CHE CELA TANTO... HO EVINTO LO STRAMBO VIVERE DI CHI VIVE... SOFFRENDO... ARGUTO DECANTO...

1 commenti:

  • Anna G. Mormina il 12/01/2016 13:52
    ... ho imparato che la 'gioia', su questa terra, è fatta di piccole cose...
    ... pochi le sanno apprezzare... forse solo chi soffre... è schietta la sofferenza, non c'è scelta! Bellissima!... sempre bravissimo Vincenzo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0