accedi   |   crea nuovo account

La patria di ogni dolore

La patria di ogni dolore
è nella mente

Arrivi adesso
inaspettata e senza senso
ma chi sono io
per saper quando e come
indirizzare la mia vita?

E'oscuro ogni perché
le forze mi abbandonano
è invincibile questa voglia
e più lotto più mi dispero

Forse arrivi da lontano
fatta del sangue dei padri miei
antico conto da saldare
siamo come posseduti
da spiriti antichi
e nulla conta
la nostra libertà

 

4
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 24/01/2016 20:12
    UN INTENSO ET ARGTO VERSEGGIO FORGIATO CON MAESTRIA... SUPERAIVO LO STILE IMPRESSO... IETA SETTMANA CIRO...
  • Vincenzo Capitanucci il 24/01/2016 02:50
    la mente è quel grande porto dove attraccano venuti da un mare antico come il tempo... i velieri del dolore...

1 commenti:

  • ciro giordano il 24/01/2016 21:48
    grazie Vincenzo, e grazie Rocco

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0