username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il nonno

Quando lo stupore
vi esplode luminoso nel viso

Quando mille perchè
sciorinate a scroscio

Quando mi invitate
a far parte del vostro mondo

Quando una stretta
ci avvinghia come a toccare l'infinito

mi sento trasportare
a immaginare

a quando le morbide membra
assumeranno consistenza

a quando la prima peluria
comparirà

a quando vi raderete la barba
o vi arrossirete le labbra

a quando avrete
i primi turbamenti

e qui mi fermo
perchè già lungo è per me il percorso.

Poi...
dovrete andare da soli
vivere la vita.

Il nonno
però
pioggia vento o sole
cielo accigliato
o sereno
sarà con voi
in un abbraccio diverso
ma non meno intenso
dell'attuale.

 

2
5 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Tanelli il 20/04/2016 00:12
    Uno spaccato di vita trasportato in una poesia non banale, quindi mi è proprio piaciuta. un saluto.
  • andrea il 09/04/2016 07:35
    Leggendola da nonno l'ho apprezzata molto, realtà pura, complimenti.
  • Fabio Realacci il 04/04/2016 07:54
    Comprendo bene il tuo grande amore di nonno per chi non sarà più un bambino. Una lettura che ho apprezzato per il valore educativo.

5 commenti:

  • francesco cannas il 21/04/2016 09:40
    ti ringrazio Antonio e ti saluto anch'io
  • francesco cannas il 18/04/2016 00:59
    vi ringrazio: l'essere nonni è un passaggio di vita semplicemente meraviglioso.
  • francesco cannas il 04/04/2016 13:02
    grazie Fabio
  • francesco cannas il 01/03/2016 20:06
    davvero fortunati!
  • Mario Olimpieri il 08/02/2016 15:44
    Fortunati noi nonni ad avere il privilegio di godere le gioie di un abbraccio, di tanti abbracci che ci riscaldano il cuore!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0