PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Primavera alle porte

C'è uno strano tepore oggi nell'aria,
un soffio frizzantino come brezza
di dolce Primavera che accarezza,
incipiente e nascosta nella varia

natura ancora brulla e solitaria;
già bocci di camelie e la dolcezza
di luminosi giorni, la bellezza
di vita che rinasce e procellaria

in volo d'imminente temporale,
annunciato da un bianco fiocco
che in cielo spumeggiante lesto sale.

Come speranza nuova lungo il viale,
il suo respiro sfiora ed il suo tocco,
diffonde il verde tenero e vitale

nel tempo nuovo vale
a sollevar lo spirito e il grigiore
della trista stagione cessa in cuore.

 

2
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 02/02/2016 09:38
    Eccezionali versi in un sonetto d'autore.
  • Domiziana Gigliotti il 30/01/2016 09:40
    Molto bella, musicale e carezzevole come la bellezza di vita che nasce da questi profondi versi.
  • Vincenzo Capitanucci il 30/01/2016 08:47
    molto bella Verbena è vero è nell'aria.. e qui vicino al mare si sente ancor prima.. che giunga la mer-là ..

2 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 04/02/2016 11:13
    Una poesia che cresce di emozioni e colori. Apprezzata, ogni verso è accompagnato da musicalità. Molto scorrevole.
  • Gianni Spadavecchia il 01/02/2016 09:49
    E intanto si attende una stagione con colori più vivi e accesi.
    Bella poesia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0