accedi   |   crea nuovo account

Voglia di ridere

Che voglia di ridere, di sacro cuore, mi si schiude addosso.
Ho passato anche questo passato rigido
e le giornate si fanno sempre più lunghe,
nuovi colori arrossano le cime innevate delle montagne,
tutto si scioglie, come se ci fosse un cambiamento
dietro a tutte queste pieghe di vizzi e merletti
stampati su tende d'oriente
come ali di farfalla
o pinne di pesce.

Fa caldo
poi freddo
se togli le tue mani.

Odio, amo,
se ti avvicini
se ti allontani.

Il peso degli anni mi schiaccia,
ma sopravvivo,
ora, adesso, proprio in questo momento:
ho così tanta voglia di ridere.

 

3
4 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincent corbo il 05/02/2016 07:17
    Questo riso, dal sapore agrodolce, è contagioso.
  • Francesco Andrea Maiello il 05/02/2016 05:47
    Sopravvivere al peso degli anni con la voglia di ridere... altro che antidepressivi!
  • Anonimo il 03/02/2016 18:27
    Testo molto introspettivo, nel quale l'autore spiega lo sfogo di un'anima in preda a sentimenti contrastanti, vogliosi di ridere, per scaricare lo stress emotivo, accumulato in seguito a delusioni. Così ho voluto interpretarla. Un caro saluto!

4 commenti:

  • frivolous b. il 05/02/2016 10:22
    Grazie di cuore a tutti Carissimi
  • loretta margherita citarei il 05/02/2016 05:00
    forse una delle tue più belle, mitico frivolus
  • frivolous b. il 04/02/2016 15:28
    Vero zia!... E sai che ti dico? Va celebrata!... grazie Arcangelo per la tua sensibile interpretazione
  • silvia leuzzi il 04/02/2016 12:14
    Meno male Fra che la voglia di ridere non viene meno, c'è rimasto solo questo in verità. Un abbraccio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0