accedi   |   crea nuovo account

L'anima e le ombre amiche

Perso il sogno il sonno ed il sono
la paura del sentire e del pensare si fece più grande di lei

trovò rimedio di persona
eseguendo bene
le sue piccole faccende giornaliere

dal cielo dei ricordi e non
raccolse una manciata di stelle

per donare un singhiozzo di luce alle sue ombre

ed
avere delle amiche da consolare

prima del sopraggiungere della notte

 

3
0 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 10/02/2016 09:18
    Un serto dovuto e sincero per questa tua bellissima davvero!
  • Glauco Ballantini il 10/02/2016 08:15
    Il rifugio nel quotidiano per sopravvivere, con un esistere da nano e nella mente sogni giganti. Prima dell'abisso.
  • Nicola Lo Conte il 09/02/2016 21:34
    Poesia velato di tristezza ma che trova la strada della luce, comunque, raccogliendo una manciata di stelle dal cielo dei ricordi.
  • Rocco Michele LETTINI il 09/02/2016 10:09
    Un brillante verseggio... che si eleva tra innocue ed amiche ombre. Il mio elogio e la mia lieta giornata.
  • Anonimo il 09/02/2016 09:16
    Ombre amiche, consolate dall'amore dell'anima che accorre in aiuto, donando luce alla paura della loro solitudine. Testo surreale, molto romantico. Bravissimo, Vincenzo!

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0