accedi   |   crea nuovo account

Come me sei montagna

Come me sei montagna.
Sei strada sterrata,
viaggio nella boscaglia,
e desideri il fuoco
come mani gelate al primo chiarore.
Tu giaci nel silenzio del pioppo.
C'è un silenzio nascosto,
è il silenzio dell'albero tuo.
La terra della montagna è gelata,
risuona dei tuoi cieli oscuri e
invisibili. Risuona del tuo gemito
infantile. Ci sono rivoli di fiumi e aquile.
C'è un nudo respiro che non si placa.
Il respiro del monte. Sei tu.
La montagna ci osserva
senza pronunciare nomi.
Non hai più bisogno di parole,
adesso. Io sono come te.
Ricorderai le fratte
e i loro pericoli.
Ti fortificherai. Anche tu
nel silenzio hai conosciuto
l'amore. Come me. Foglie della
stessa montagna.

 

3
0 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 16/02/2016 07:09
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua bellissima!
  • Vincenzo Capitanucci il 15/02/2016 13:23
    cime sei.. sei montagna.. strada sterrata.. viaggio e boscaglia... mani gelate.. e desideri di fuoco..
  • Rocco Michele LETTINI il 15/02/2016 08:34
    POESIA ESPRESSIVAMENTE ELOGIABILE... LIETA SETTIMANA
  • vincent corbo il 15/02/2016 07:05
    Poesia che nasce dall'anima della Madre Terra.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0