username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Se dovessi andarmene domani

Se dovessi andarmene domani,
tu continua a ripeterlo agli occhi
degli sconosciuti quanto m'hai voluto bene,
non lasciarti soffocare dalle lunghe nostalgie
e dai capelli bianchi, sii dura fino in fondo.
Se c'è bel tempo, prova a fare un gioco
tra i vigneti e la torre, prendi la rincorsa e poi
datti una tregua. Dondolandoti appena
sui piedi che strisciano l'erba. Da clandestina eterna.

Se dovessi andarmene domani,
tu non essere triste, ché questa vita
ti ha già regalato il mondo.
Vatti a comprare un vestito nuovo;
avanti e indietro davanti allo specchio,
dì che non ti sta tanto bene, chiedi lo sconto.
Una passeggiata tra le chiese, quattro fiori
e l'allegria di un saltimbanco
ti aiuteranno recuperare un senso.
Dimenticare non serve a niente.

Se dovessi andarmene domani,
mettiti a scrivere una poesia,
anzi no, un racconto. A gambe
incrociate sul letto, una biro
a far respirare i capelli
e la punta della lingua
a far da contraltare
all'egemonia di un momento.
Basta un giro di vite
per metterlo in riga
insieme a tutti gli altri.
Sempre vigile e in attesa.

Se dovessi andarmene domani,
tu non m'inseguire, ché non sarò mai
dove tu mi cerchi. Un battito di ciglia,
credi a me, e mi vedrai riprendere
colore piano piano,
come il cielo di luglio
che si posa sui tronchi delle viti
e fa l'amore con quel che resta
della processione dei torrenti.
A mani vuote ti sembrerò
quello di sempre,
solo un filo più pesante.

Se dovessi andarmene domani,
non te la prendere con chi
non ha ancora smesso di fare i conti
col presente e continua
a confondere i tuoi capogiri
con la voglia di perdersi
in un abbandono senza fine.
È gente semplice, non ha colpa.
E quello che non so spiegarti adesso
è solo il più banale degli intermezzi.
Fallo per me, strappa i registri.

 

3
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 21/02/2016 11:19
    UN CHIARO VERSEGGIO PREGNA DI LECITE OSSERVAZIONI CHE CI RISERVA L'ASSURDA QUOTIDIANITA'. SERENA DOMENICA.
  • vincent corbo il 21/02/2016 11:09
    Una lettura imponente, ricca di sottigliezze che arricchiscono la vita, la nostra vita.

1 commenti:

  • Chira il 22/02/2016 13:01
    Bella, bella! La vita continua...
    Chiara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0