PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il Cupido intrigante

C'era na volta
na bella fanciulla
che viveva in riva al mare,
non voleva altro
de amare e d'essere amata,
intanto se nutriva de aria
e sognava lo azzurro principe
su lo bianco destriero,
che non arrivando ancora
se sciupava come no bel fiore,
che non avendo acqua
se essicca e muore;
ma inaspettatamente,
casualmente de lì passando,
quelle rosee guance vedendo,
quelo principe
da lo destriero scese
e delicatamente gliele baciò
facendo scoccar la freccia
de lo Cupido intrigante
e l'amore fiorì,
come in un campo de rose rosse
che non conosce fine.

 

3
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 23/02/2016 09:22
    nutrendosi solo d'aria e di sogni deperiva... ma questo volere così forte Amore... fece scendere una goccia d'acqua dal cielo.. molto bella Don...
  • Rocco Michele LETTINI il 22/02/2016 19:32
    UN AMOREVOLE STORIELLA DECANTATA BRILLANTEMENTE.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0