username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Oggi io sono... astratto

Scrivo parole
che le rapisce il vento,
a pensare che siamo in inverno
e tra un mese e più, si risveglia la dolce primavera.

Queste parole sono scritte a caso
perciò non fateci caso,
oggi io sono così, un po' astratto
in questo mondo che ormai si fa sempre più stretto.

Beh! So, che dopotutto lo leggerete tutto questo
bah! forse per bene rileggendolo, avrebbe un senso
simile come ad ogni nazione, ognuna col suo dialetto.

Io oggi qui, scrivendo questo, ci ho rimesso la faccia
come me nessuno lo è mai come me, mannaggia!

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 26/02/2016 10:28
    Molto piaciuto ed apprezzato questa tua veramente bella!

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 05/05/2016 10:19
    La cosa che apprezzo molto è la costante presenza di rime o assonanze;mi piace tanto l'immagine delle parole rapite dal vento.
    Bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0