accedi   |   crea nuovo account

Fiori di campo

CRISTALLO

Cade
silenziosamente cade
e ti accorgi di che accade
al risveglio solamente
tanto cade dolcemente.

Come panna montata
ella è morbida e ovattata
fa da nascondiglio ad ogni sentiero
e ogni rumore fa di se prigioniero.

Diafani cristalli, eterei fiocchi
sublime manto angelico
quando la tocchi
da astratta che ti sembra
reale e fredda al tatto ella diventa.







METAFORA

Un giorno una scarpa cammina, cammina
incontrò una formica piccina, piccina
che portava pian piano
un chicco di grano.

Il piccolo insetto
si accorse sgomento
che sopra di lui
il sole era spento
ma che tutto intorno ancor riscaldava
coi raggi infuocati
la luce emanava.

Che sta succedendo? Si chiese perplesso
alzò la sua testa
ma non il riflesso
trovò ad aspettarlo
e agli occhi accecarlo!

Di scarpa una suola lo dominava
e volendo in un attimo lo cancellava!

La guarda implorando di non lo fare

1234567891011121314151617181920

1
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 24/02/2016 08:28
    Cristalli di neve molto bella.. Maida.. ne ho letta qualcuna altra.. ma 20 pagine di poesie.. tutte insieme sono veramente troppe..

0 commenti: