username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie, racconti...

Da un monitor all’altro
si inseguono parole,
pensierose e leggere,
ritmate e distese,
come richiami
di voci amiche.
Giochi di rime,
ricordi ed emozioni
- virtuali incontri
dove ognuno ritrova
un’anima nascosta.
Protette dal segreto,
vivono le speranze,
tra le poesie e i racconti
di vite immaginate.
____________________

(Un modesto omaggio al sito e ad Ivan Bui che ne parla in un suo racconto)

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

34 commenti:

  • Donato Delfin8 il 13/01/2010 09:22
    Grazie per l'invito... ora mi sento come uno storico che ha trovato nuovi mattoncini!
    Mi unisco al coro e condivido pienamente il pensiero di Cinzia!
    Piaciuta
  • Maria Lupo il 01/12/2007 10:18
    Grazie, Riccardo. Ora, dopo più di un mese da questa poesia, forse scriverei cose diverse sul sito... non negative, anzi, ma diverse.
  • Riccardo Brumana il 30/11/2007 23:18
    è molto bella, mi fa sorridere, originale!
  • Maria Lupo il 17/11/2007 20:07
    Per Lisa:era solo un'osservazione, a volte capita anche a me.
    Grazie a tutti per i commenti molto approfonditi sul contenuto della poesia.
  • Cinzia Gargiulo il 17/11/2007 13:43
    Il mio pensiero è abbastanza vicino a quello di Gigi De Luca. C' è molto dolore vero in questo sito e molte anime sole che a causa delle grandi sofferenze patite hanno quasi paura ad aprirsi ad amicizie reali e non virtuali.
    Trovo bello che non solo ci leggiamo gli uni con gli altri ma la solidarietà che siamo riusciti ad è instaurare in molti casi anche se non sono mancate delle polemiche, a mio avviso, fastidiose. Certo tutto questo mi mette anche tristezza perchè mi fa riflettere sul fatto che viviamo in un mondo dove tutto è terribilmente complicato per cui piuttosto che vivere relazioni reali ci si protegge dietro un monitor... un'arma a doppio taglio del nostro progresso.
    Ma questo è solo il mio modesto pensiero...
    Brava per il tuo scritto che ci fa riflettere.
    Un abbraccio e a rileggerci.
  • Maria Lupo il 17/11/2007 13:11
    va bene... ma meglio dirglielo con messaggi privati o nel suo spazio commenti, credo.
  • Maria Lupo il 17/11/2007 12:29
    L'ho già fatto, Ivan, con un messaggio... Che significa mangiazucca?
  • Ivan Bui il 17/11/2007 12:24
    Maria, unisciti a me per chiedere a Vittorio di riproporlo... Dai Vittorio non fare il mangiazucca.
  • Maria Lupo il 16/11/2007 23:22
    Grazie, Vittorio, del tuo commento e dell'apprezzamento. Noi utenti del sito abbiamo le nostre debolezze ma nell'insieme non siamo male... poi ci sono alcuni ottimi scrittori...
    Sbaglio o avevi scritto anche tu qualcosa su questo tema?
  • Maria Lupo il 08/11/2007 00:29
    A Claudio
    Quel racconto(se tale si può definire) è stato ripubblicato. Non riesco ad entrare nel tuo sito, cioè si apre ma poi... finisce lì. Grazie per il tuo commento. Maria.
    A Gabriella: grazie
  • Gabriella Salvatore il 03/11/2007 22:23
    bello questo rincorrersi di emozioni di speranze e vite immaginate, un bello e gradito omaggio al sito
  • CLAUDIO CISCO il 03/11/2007 04:49
    Ciao Mario, mi aveva colpito molto quella lirica, era struggente e commovente di grande introspezione con mille sfaccietature psicologiche. Bella e suggestiva anche qesta comunque. Visita il mio sito: www. attraversandoilsole. co. nr
  • Maria Lupo il 26/10/2007 02:00
    Grazie a te, Angelica.
  • Anonimo il 26/10/2007 00:09
    Grazie Maria, ha espresso molto bene sensazioni che molti di noi provano.
    Un caro saluto.
    Angelica
  • Maria Lupo il 24/10/2007 14:01
    Grazie, Lisa e Lisa!
    Grazie anche a te, Gigi... ma non avevo l'ambizione di descrivere il sito, è solo un momento di ispirazione che, certamente, coglie solo ciò che c'è di più leggero (in senso positivo)in questa comunicazione letteraria virtuale... si tratta pur sempre di una lirica, mi piacerebbe leggere un poema o un racconto sullo stesso argomento.
    Ricambio l'abbraccio.
  • luigi deluca il 24/10/2007 05:54
    hai, credo volutamente, saltato che oltre alle "pensierose e leggere" ci sono le "tragiche e sofferte" io ho letto poesie di donne "maltrattate"(eufemismo) di uomini da bambini, anch'essi "maltrattati", magari dal "parroco"! Ho avuto riscontro che molto, troppo di questo dolore era ed è, purtroppo vero, ed autobiografico, quindi, da parte mia, aggiungo come omaggio al "nostro" sito, la possibilità d'essere "camera d'ascolto" "terapia di gruppo"
    "salvagente per anime in angoscia"... un abbraccio gigi
  • Maria Lupo il 23/10/2007 11:32
    Grazie, Ugo, è sempre importante per me ricevere un tuo commento. Le nostre brutture non sono poi così brutte e naturalmente la dedica vuole sottolineare il significato positivo di questo scambio, di questa ricerca sia letteraria che, in qualche modo, affettiva
  • Ugo Mastrogiovanni il 23/10/2007 10:05
    Pensiero carino e gentile trovare un elogio per tutti; grazie anche per aver sorvolato le nostre brutture….
  • Maria Lupo il 23/10/2007 00:57
    Perchè triste, Alberto?
  • alberto accorsi il 22/10/2007 21:58
    Verosimile. E un po' triste.
  • Maria Lupo il 22/10/2007 19:39
    Grazie, Antonio! Anch'io ne sono felice, perquanto un po'stupita che il mio "brodo"(poi mi spieghi meglio cosa vuoi dire) sia fatto di poesie, genere che amo moltissimo ma nel quale mi sono sempre cimentata pochissimo...
  • Maria Lupo il 22/10/2007 19:34
    Grazie, Ivan. Ho letto quello che hai scritto(scherzosamente) a proposito del rischio ma, come vedi, non è proprio il caso... Sono contenta che ti sia piaciuta.
  • Ivan Bui il 20/10/2007 22:51
    So di correre qualche rischio, ma i tuoi versi meritano di essere sottolineati. Un omaggio elegante, al sito e... grazie, grazie davvero.
  • Antonio Guizzaro il 20/10/2007 16:50
    Complimenti.
    È il tuo brodo, questo!
    Sono felice di essere stato tuo mentore in quest'esperienza.
    Ciao.
  • Maria Lupo il 19/10/2007 11:32
    Grazie, Laura. Il racconto di Ivan, che avevo chiesto di segnalare, è "Sabrina, un messaggio, tanta rabbia, tante speranze".
    Segnalo anche l'acrostico"A tutti voi di Poesieracconti" di angelica ange che ho letto solo dopo aver inviato questa dedica.
  • laura cuppone il 19/10/2007 11:02
    bella dedica...
    non ho letto il racconto di Ivan.... provvederò...
    il monitor è il davanzale di una finestra..
    e la poesia non ha consistenza.. quindi passa d'appertutto...
    chi la scrive o la legge è seduto su una sedia.. e il poeta ci mette cuore.. in tutto quello che fa...


    ciao L

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0