PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nutrire l'infinito sazia l'anima di spezie

Cercando di dare un corpo
e
una pagnotta di pane

all'infinto del silenzio

- anche se non chiede niente bisogna pur nutrirlo questo bimbo -

le nostre parole

inebriate
da un goccia di vino
e
sazie di spezie

divennero

figlie dell'eterno

 

4
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 01/03/2016 10:14
    Molto piaciuta ed apprezzata questa tua bellissima!
  • Rocco Michele LETTINI il 29/02/2016 17:44
    FIGLIE DELL'ETERNO... PER UN INFINITA' DI BONTA'... PER UN INDEFINITO GAUDIO... SUPERLATIVI E SUBLIMI VERSI NEL LORO FASCINO... NON SOLO POETICO... LIETA SERATA VINCENZO...

    PERCHÈ NON VIENE COMMENTATO? EPPURE COMMENTA TUTTI. UN PO' PIU' DI RICONOSCENZA PER CHI È ORGOGLIOSO DI MANTENERE IN VITA QUESTO MERAVIGLIOSO SITO...

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 01/03/2016 05:02
    non di solo pane vive l'uomo... disse gesù, nutriamoci di parole divine che lo spirito nutrono, bravo cap
  • Chira il 29/02/2016 20:06
    Dici bene Rocco Michele... tu e Vincenzo siete coloro che tengono ancora vivo PR ma io sono consapevole di non essere sempre all'altezza di commentare, pur accogliendo nel cuore. Vincenzo è un poeta dell'anima indiscusso e sa anche capire ed accettare certe mancanze. Solo lui gioca in modo eccelso con le parole che mai sono vane, parole che sgorgano da un uomo profondo, conoscitore dell'animo umano. Ha un amore smisurato per tutti e tutto ed io ho una stima profonda verso di lui, anche se non sono sempre qui a commentare anzi... ogni tanto sparisco pure! Si, le sue parole sono davvero figlie dell'eterno.
    Chiara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0