username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Spago ritorto

Sul cielo che si espande
non credo e non conosco
famiglie di pianeti
sorrisi e segreti

Solo spago ritorto
mi conduce a pene antiche
rifugio di strade
battute dai viandanti

Ogni fuga è solo ermetismo
vaneggiar di stambecchi
dove qualcuno è già tornato
in un impeto di rimembranza.

 

4
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 05/03/2016 23:02
    anch'io credo così, ed ormai non credo più nelle fughe, "vaneggiar di stambecchi, e l'immagine che hai trovato, lo spago ritorto per spiegare la difficoltà della vita, è davvero bella..."
  • roberto caterina il 05/03/2016 09:39
    La poesia spesso è spago ritorto come opportunamente ricordi...
  • frivolous b. il 05/03/2016 09:36
    il maestro, nel tuo unico genere, sei tu

2 commenti:

  • Maddalena Gatto il 06/03/2016 11:33
    Un vaneggiare alto e molto gradito
  • ciro giordano il 05/03/2016 23:04
    l'anonimo sono io, non capisco come mai...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0