accedi   |   crea nuovo account

Lamento per il brodo caldo

Oddio che tragedia!
Le lacrime mi solcano il volto,
un dolore lacerante al petto,
un fuoco dalla bocca al cuore.

È il brodo troppo caldo
che fuma nel piatto invitante
dove tortellini dal viso sorridente
m'hanno tentato e mi sono bruciato.

Oddio che dolore!
È questo, lo so, il sapore
della tragedia greca,
che leggo di sera.

Mi guardi stupefatto tu
che non hai neppure un piatto.

Non sai allora che tragedia
bruciarsi la lingua di sera
con il brodo ricco di tortellini.

Tu, sei abituato alla tua inedia,
non ci pensare non è cosa seria,
guarda me che mangio sempre
e non son contento per niente

anzi ti dirò mi lagno con ragione,
perché quel brodo bruciava davvero
e la punta della lingua s'è arrossata
e anche la gola s'è bruciata!

 

2
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 09/03/2016 13:06
    Pensa anche alla mia:
    "Pasta al forno alla pompeiana" e alla mia " W la donna" da te meschinamente ignorate.
  • Rocco Michele LETTINI il 07/03/2016 08:13
    Un lamento condiviso... da quartine metaforizzate mirabilmente. È la nostra sopravvivenza che brucia e... neanche la lacrime possono spegnerla...
  • Vincenzo Capitanucci il 07/03/2016 06:36
    I tortellini ultimamente li mangio spesso... non per questo sono più felice di chi non ha nulla da mangiare.. io mi brucio.. e mi arrossa la lingua e non di vergogna..

1 commenti:

  • silvia leuzzi il 07/03/2016 07:49
    Sai Vincenzi' perdonami ma se ti bruci spero non angosci l'affamato del tuo bruciore e capisci a me cosa intendo, tu poi che so bene spartisci il pranzo con la cena con una dignità e una solare serenità non sei proprio quello che si lamenta del brodo caldo, perché il tuo, come il mio, è un brodo di sopravvivenza, tortellini compresi e rispetto a chi è sotto i bombardamenti ora come allora, siamo decisamente fortunatissimi e dobbiamo saper sorridere ed essere felici della nostra infelicità di occidentali viziati. Bacissimi buona settimana amico

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0