PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'ologramma

mi vedi da giorni
mi pensi ore
mi ascolti minuti
mi vivi secondi
mi desideri per sempre,
ti inganno in un istante.
prendimi se puoi,
appaio e scompaio
fianco fronte retro a te,
tridimensionale incertezza
in un crescendo
di minuscoli fotogrammi
riflessi dalla tua mente
sulla pellicola della suggestione.
futuristica proiezione
in ologramma,
invisibile agli occhi,
immagine incompleta
della mia carne e
del mio sangue.
la mia forma è
pura illusione
che ti strugge, di malinconia,
nell'aleatoria finzione
o apparente realtà,
elaborata dalla coscienza.
preso appreso e rappreso
nell'irradiazioni del tuo profondo io
incastrato nel tempo,
tra passato presente e futuro
correlati, nell'insostituibile paradigma
della quarta dimensione
chiamata amore

 

1
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 13/03/2016 10:42
    DIMENSIONE D'AMORE... CHE HA SEMPRE PROFUMATI SPAZI NELLO SCRIGNO CUORE... ECCEZIONALE VERSEGGIO. LIETA DOMENICA.
  • Mario Olimpieri il 13/03/2016 09:41
    L'amore è sempre la migliore dimensione.

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0