PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Non so neanche quanti soli avevamo

Ci nutrivamo di sole
come se avessimo un gelido inverno dentro

non
potevamo toccare niente senza ferirci

spezzandoci le dita
inseguivamo i mendicanti per farci un po' di elemosina

 

4
4 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 18/03/2016 09:39
    Versi rapidi e incisivi, nella concezione e nella soluzione, una sosta veloce e propizia per raccontare il rapporto tra anima e sentimento amoroso. Sublime Vi... molto bella
  • Francesco Andrea Maiello il 17/03/2016 15:49
    ... e con l'energia solare... inseguivamo i mendicanti...
  • Don Pompeo Mongiello il 17/03/2016 14:52
    Molto piaciuta ed apprezzata questa tua bellissima!
  • Rocco Michele LETTINI il 17/03/2016 13:56
    SUPERLATIVI DISTICI MERAVIGLIOSAMENTE COSTRUTTI...
    SEMPRE ORIGINALE ET... CREATIVO VINCENZO.
    SERENO MERIGGIO.

4 commenti:

  • Antonio Tanelli il 18/03/2016 14:28
    Molto bella Vincenzo, direi accattivante. complimenti davvero.
  • Gianni Spadavecchia il 18/03/2016 10:45
    Ci nutrivamo di sole e di luce. Come se fosse l'unica a completarci davvero.
    Bella.
  • loretta margherita citarei il 18/03/2016 04:52
    c'è chi mendica sempre un po d'amore, incredibilmente bella
  • TIZIANA GAY il 17/03/2016 13:25
    che bella e intensa l'espressione :ci nutrivamo di sole.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0