accedi   |   crea nuovo account

La vita

La vita. Tripudio di date,
di promontori densi di paure,
di riverberi di viaggio dove nasce
il sogno nella sua forma primordiale.

La vita è una festa che crea
scorrevolezza:
l'andare del fiume,
il conto alla rovescia prima
di partire,
lo scorrere lento del calendario
celeste oppure i viaggi dentro al mondo
-così tumultuosi, così elastici-.

Questo fluente divenire
che ci ha fatto diventare da bambini
a vecchi, che ci ha imbiancato i peli,
che ci ha resi così stitici di sogni
e cinici fino all'inverosimile.
Questo divenire è la morte,
è l'essenza del Paradiso perduto.

Siamo quote di sogno staccate dall'album
della libertà: così chiusi, stretti stretti,
asfissiati fino a diventare terra e polvere e
mangiare dei vermi.
Il nostro sogno è non fermarci
davanti all'abituale, andare oltre,
trovare strade( è forse questo
lo scopo della vita?)

La vita è solo un attimo di mera follia,
una delusione, un compromesso;
Tutto e Niente, rinchiuso in questa festosa gabbia
di magia dorata.

 

2
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 19/03/2016 19:25
    SEMPRE ECCELSE LE TUE RIFLESSIONI IN CHIUSA. LIETA SERATA FERDINANDO.
  • Vincenzo Capitanucci il 19/03/2016 09:48
    Siamo quote di sogno staccate dall'album
    della libertà .. e a volte anche dalla realtà ...

2 commenti:

  • eleonora il 20/03/2016 10:06
    La vita è Tutto e Niente, dipende dal punto dal quale la osserviamo e da cosa riusciamo o possiamo vedere...
  • Gianni Spadavecchia il 19/03/2016 12:48
    Una gabbia a volte anche illusoria. Sarà anche un momento, ma dura davvero tanto.
    Apprezzata.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0