PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tumulti dell'animo

Sulla soglia della mia vecchiaia
s'è fermato vuoto il tempo,
nell'attesa scorre tumultuoso il ricordo,
scava solchi profondi nell'anima
dissotterra vissuti sopiti, rottami ed affanni,
in un groviglio scomposto li rotola
innanzi ai miei occhi appannati e stanchi.

La bora soffia polvere nera
sui miei abiti scuri,
ma il mare il mare mi attende
carico di tutti i detriti di tutti gli inganni
per un estremo lavacro.

Danzano i pesci con bocche aperte intorno,
brilla l'acqua salata di luce
ingoia il mio mezzogiorno di fuoco,
cala il sipario dipinto di stelle
e nel mare si annega una luna sbiadita.

 

2
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 24/03/2016 08:40
    UN ACUTO QUANTO ESPLICITO VERSEGGIO OCULATAMENTE TRASMESSO.
    BUONA PASQUA IN FAMIGLIA ETTORE...
    *****

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 24/03/2016 09:19
    Un tumulto di ricordi, un animo quasi impazzito.
    Piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0