accedi   |   crea nuovo account

Anselma

Seppur de gelo er lago era
da sembrar de vetro
nun de acqua fatto era.

E così co lo nostro legno
cozzammo co lo Maestro
contro uno nun più degno.

Me parve tra quella melma
lo vorto scuro de lo Giuda
fregato da la Anselma.

 

l'autore Don Pompeo Mongiello ha riportato queste note sull'opera

Qui siamo nel Girone dei traditori, io e Dante.


1
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 24/03/2016 10:56
    E ce ne sono sempre di più... Encomiabili strofe.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0