accedi   |   crea nuovo account

Pippiniello

Silenzioso seguiva,
l'Omo coronato de spine,
co' su le spalle la Croce,
ad ogni passo
sempre più pesante,
da cader ben tre volte,
dopo vani tentativi,
riuscì Pippiniello
ad avvicinarsi a Lui,
sciugargli la fronte,
fargli na carezza,
prima de prenne
na botta in testa
e trovarsi così
fra le braccia de Orfeo,
ma la storia non è finita,
Pippiniello è qui fra noi,
e tutto continua.

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 25/03/2016 14:17
    UN PERSONALE VERSEGGIO FIRMATO DILIGENTEMENTE.
    IL MIO AUGURIO DI UNA SERENA E SANTA PASQUA A TE E AI TUOI CARI DA SEMPRE.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0