PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Identikit

S empre a inseguire ancora un nuovo Dio
C he possa farmi almeno meno male
O che riesca comunque ad aiutarmi
N elle ricerca di cosa poi e perché
O nnipresente nelle mie domande
S empre più prive ormai d'ogni risposta
C ome un 'attesa da tempo ormai in attesa
I nnalzo un cuore che ha già smarrito l'anima
U rlando al cielo speranze ormai dismesse
T ra le paure che tartassano i tormenti
O ggi cos'è ; soltanto un altro ieri.

 

1
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 30/03/2016 13:13
    UN ACROSTICO... UNO SCONOSCIUTO TEMPO... UN RIPETERSI COSTANTE DI PAURE E TORMENTI...
    È L'OGGI CHE VIVE... E UN IERI CHE CUSTODISCE...
    UN ACUTO POETAR ANDREA MIRABILMENTE SEQUELATO...
    LIETO MERIGGIO.
  • Don Pompeo Mongiello il 30/03/2016 12:13
    Un serto ben meritato per questa tua bella assai!
  • Vincenzo Capitanucci il 30/03/2016 11:22
    Oh sconosciuto... dimmi cos'è l'oggi? non vorrei che fosse sempre un altro ieri che si ripeta senza fine.. tra mille tormenti... ed in verità ci stiamo riuscendo.. Andrea...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0