accedi   |   crea nuovo account

Dalla terra delle maghe

Breve spazio mi separa dalla terra
Delle maghe che danno a l'eco
Parole nuove e invenzioni
Del cuore che sembrano
Affetti e ne hanno i
Colori dolci e lieti
E vengono dal
Petto interno
Con suoni
Mirabili
E Oh!
Che
Io
Non
Ancora
So fingere
Ma chiedere
A voi Maestre
D'immagini e sogni
Perché esistono cose
Belle a dispetto di realtà
Forme e parole bambine che
Danno ai dubbi nuove fantasie
E tempo giusto e pace e felice ardire.

 

3
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 31/03/2016 18:13
    UN OCULATO ESEMPIO DI REALTA' CHE INVESTE IL NOSTRO BREVE CORSO DI VITA... IN VERSI ALTAMENTE ESAUSTIVI.
    LIETA SERATA ROBERTO
  • Vincenzo Capitanucci il 31/03/2016 15:14
    il titolo mi ha fatto pensare a Jodorowsky.. e a quell'odor di cielo e magia che abita in noi... che al tempo giusto ci danno pace e felice ardire... clessidra di tempo che scorre.. o volo di farfalla... tutto dipende dall'inclinazione..

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0