PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

In nome di

In nome dell'amore
in nome dell'amore terreno,
quell'altro lo lascio all'altissimo
cielo
oppure al clero.

In nome delle madonna infilzate
e addolorate,
di chi dal peccato genera ed è generato
di chi nel peccato ci vive
e non è tutelato
di chi guarda il lato B delle cose
di chi fotte, fotte e fotte
di chi è interlocutore lontano
e forse non vuole ascoltare;
la mia non è una preghiera,
quelle le lascio all'altissimo
cielo
e anche al clero,
l'amore terreno si vive.

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 02/04/2016 07:43
    portare il cielo sulla terra...è l'amore terreno.. in nome delle madonne infilzate e addolorate..

2 commenti:

  • frivolous b. il 01/04/2016 10:25
    Sì, sarebbe anche ora, direi
  • vincent corbo il 01/04/2016 10:17
    Materialismo, edonismo, concretezza... il peccato che genera vite e che dimora nella testa degli ipocriti... tu vivi con i piedi per terra perché è in questa terra che bisogna cambiare alcune regole.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0