username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La farfalla e la tartaruga

Un dì felicità disse a tristezza:
ti vedo male sempre malinconica,
dai guarda me guarda che ebbrezza
son sempre fresca e allegra, sono tonica.

Piena di vita, sono piena di gioia
porto un sorriso sempre dentro ai cuori,
tu invece, musona, dai solo noia
che spesso ti vorrebber cacciar fuori.

Un po' adirata rispose la tristezza:
vorrei vedere te al posto mio,
la compagnia mia il cuore spezza
poca fortuna dove arrivo io.

E continuò : la cosa meno bella
che non c'è via di scampo non c'è fuga,
tu vivi poco come una farfalla
molto più dura io son tartaruga

 

1
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 07/04/2016 16:31
    Simpatica e lodevole questa tua bellissima!
  • Vincenzo Capitanucci il 05/04/2016 07:33
    ha piedi di piombo la tartaruga... ed una vita lenta triste e dura.. ma condividendo ogni suo passo ... quanto.. si arriva lontani..
  • Rocco Michele LETTINI il 04/04/2016 19:18
    UNA MESTA FAVOLA... VERSEGGIATA MAGISTRALMENTE IN ELOQUENTI QUARTINE.
    LIETA SERATA ANDREA.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0