PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La collezionista

Piano piano, a suo tempo,
mi arrivi dentro; a spillarmi il cuore
in coaguli di sangue e ruggine.
frantumano idilli le tue discrepanze,
come pietre scagliate a intermittenza
contro il mio cielo in vetrina.
collezioni piccoli frammenti di fiaba
raccolti in pochi attimi, alla rinfusa incollati
su un compensato di vanità.
poco t'importa di ultimare ciò che inizi
se mancano consensi di consueta approvazione,
salva sia comunque, la tua volontà.

 

3
0 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 07/04/2016 16:29
    Molto apprezzata e quindi piaciuta questa tua bellissima!
  • Anonimo il 06/04/2016 11:13
    ... se mancano consensi di consueta approvazione,
    salva sia comunque, la tua volontà.
    Egocentrismo da condannare.
  • vincent corbo il 06/04/2016 06:50
    Riflessioni intime, personali, quasi racchiuse in uno scrigno.
  • Rocco Michele LETTINI il 05/04/2016 21:17
    UN LECITO QUANTO ELOQUENTE DECANTO FORGIATO DILIGENTEMENTE...
    UN LASCIAR MEDITARE SU LA STRANEZZA DE L'UMANITA'...
    UN TUTTO ALLA RINFUSA... E TANTA VANITA': VERITA', FUOR DI DUBBIO, ANTONIO.
    SERENA NOTTE.
  • Vincenzo Capitanucci il 05/04/2016 13:20
    dal mio cielo in vetrina.. colleziono piccoli frammenti di fiaba..

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0