accedi   |   crea nuovo account

La meccanica dell'amore

Lo senti? Lo senti
il desiderio fattosi
carne nell'abbandono?
Curioso. Curioso che
io e te ce ne stiamo
da soli in questo
palpito di sogno,
accovacciati, stretti
stretti, vogliosi
come due cariche
d'esplosivo pronto
a scoppiare.
Abbiamo conosciuto
l'amore. Amore.
Tutto: capelli,
voglie, stanchezze,
perplessità, tutto
ciò che richiamasse
all'ordine la sensualità
più discreta. E non
credere mi possa mai
scordare di quei grandi
occhi azzurri o di quelle
mani, così aguzze.
Tutto. Il nostro
desiderio che nasceva e
si nutriva di se stesso
malato, folle, eccitante,
disperato. è questo l'amore:
due occhi o forse solo un
pensiero ingombrante, che
mi dice prendila, catturala,
rendila parte di te.
Hanno occhi le facce cattive,
occhi che sentenziano,
che chiudono gli orizzonti.
Ma in questa alcova così
temperata non ci sfioreranno.
Siamo aquile. Aquile.
E piccole stelle d'Agosto
che si vanno a infrangere
sulle pareti di uniche emozioni.

 

3
0 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 16/04/2016 10:29
    Un insieme di cose, a volte anche differenti ma che si ritrovano con l'amore, con uno sguardo, che si infrangono sulla stessa parete di emozioni.
    Straordinaria.
  • frivolous b. il 12/04/2016 09:07
    È febbrile, malata, quasi infantile e ingenua... mi piace!
  • Federica Cavalera il 11/04/2016 20:32
    Una bellissima poesia sensuale... e l'amore che quando è forte sembra superare ogni difficoltà siamo aquile siamo piccole stelle.. è la forza dell'amore.
  • Vincenzo Capitanucci il 11/04/2016 12:45
    ... Aquile.
    e piccole stelle d'Agosto
    che si vanno a infrangere
    sulle pareti di uniche emozioni...
  • Rocco Michele LETTINI il 11/04/2016 12:34
    HAI ASSEMBLATO MAGISTRALMENTE I SENTIMENTI... LE EMOZIONI... LE SENSAZIONI INDIMENTICABILE DELL'AMORE...
    NON RESTAVA CHE CARICARE LA PUREZZA DEL CUORE... PER FAR GIRARE IL PROGRAMMA DELLA VITA.
    STRAORDINARIO DECANTO FERDINANDO.
    LIETA SETTIMANA.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0