username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Vennero in tanti

Vennero
uno due tre quattro

Vennero
In tanti
E nessuno da solo

Vennero
dall'est dal sud dal nord e dall'ovest

c'è
chi aveva vento e chi non aveva una tabella di marcia

c'è
chi era e chi non era di luce circonfuso

Vennero dal rigurgito delle vie dall'oppressione delle strade dall'affollamento delle piazze dal non spartire dei monti e dal lamento del mare

c'è
chi cercava un vaglia e chi fuggiva da un taglia ma i più avevano occhi di sabbia e da ultima spiaggia

Vennero dal buio e dalla notte dei sogni e dai colori dell'arcobaleno in un giorno di pioggia

Vennero in tanti
e nessuno rimase più solo nell'oltre angelo della sera

 

1
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 18/04/2016 02:38
    IL VIAGGIO INCERTO DI TANTI POVERI CRISTI IN UN PROFONDO QUANTO ESPRESSIVO VERSEGGIO.
    SERENA SETTIMANA VINCENZO.
  • roberto caterina il 17/04/2016 18:56
    sì una poesia sulla vita e nell'oltre angelo della sera..
  • Don Pompeo Mongiello il 17/04/2016 10:12
    Un plauso più che meritato per questa tua fantastica.

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0