accedi   |   crea nuovo account

Quelli che alcuni chiamano amore

Quello che alcuni chiamano amore.

Esseri insignificanti
di fronte al tempo che scorre,
ci affanniamo
a raggiungere
stabilità sentimentali,
utopie temporanee.

Quando ti sei illuso
che hai conosciuto l'amore,
ti sottomette ad una vita
che non avresti mai scommesso
di dover vivere.

Riecheggia la parola "rispetto"
ripetuta come un ritornello estenuante
che pian piano succhia
quel poco di energia
rimasta nelle vene.

Gelosie ossessive
si rincorrono nella sua testa
ormai solo sua proprietà,
la mia vita.

Umiliazioni si susseguono
una dopo l'altra
innestando in te la sensazione
che tu sia un errore della natura.

D'un tratto il velo
cade dai tuoi occhi,
la nebbia si dirada
e scappi da quell'incubo
che hai vissuto.

 

2
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 18/04/2016 02:40
    ESAUSTIVE STROFE ARGUTAMENTE POSTATE. LIETA SETTIMANA FEDERICA.
  • vincent corbo il 17/04/2016 11:59
    Fa riflettere... sulle innumerevoli facce dell'amore o di quel che chiamiamo amore. Quando succede ciò di cui parli, allora forse sarebbe meglio chiamarlo ossessione o sacrificio.

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 17/04/2016 14:18
    Quell'amore che sottomette e che ci risucchia l'anima in maniera del tutto imprevedibile. Alcuni lo definiscono tale, altri ritengono sia solo una gabbia dalla quale liberarsi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0