PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Pelle di luna

Nascosto dalla notte,
frenetico colibrì, volteggio, tra arpioni di stelle.
avvolto in chiari di luce, sbarco con docili fragori
sulla tua pelle di luna,
inghiottito dall'implacabile sabbia,
sollevata su mitiche indecenze dal mulinello d'ammiccanti intese.

provocanti dune s'alternano a crepuscolari promontori
rivelati, da trasparenti nudità.
irresistibili sguardi, svicolano in gradite transumanze
verso lagune di cobalto, addormentate,
in fascinosi crateri d'impatto: i tuoi occhi
che compenetrano insoluti enigmi
sull'inaccessibile orizzonte di sterminate conquiste.

 

2
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 03/05/2016 12:07
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua bellissima!
  • Gianni Spadavecchia il 22/04/2016 11:34
    Poesia che attira, a parer mio, già dal titolo ed i primi due versi.
    Il resto ti trasporta nell'emozione che da l'opera.
  • Rocco Michele LETTINI il 20/04/2016 08:19
    Un espressivo quanto strabiliante verseggio...
    Lieta giornata Antonio.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0