PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ho solo sfiorato il tuo cuore

Ho solo sfiorato il tuo cuore,
forse toccandolo appena,
quando l'amore faceva capolino
negli anfratti del mio corpo.
è tutto un brivido di sole,
l'amore. Le pietre dove hai
camminato, i cieli che ti hanno
vista passare, così le stelle
ed il fulgente fuoco; tutto
ora giace in me. E vorrei
liberarmene, vorrei che a vincere
non fosse l'abbandono, quando ti
guardo, quando respiri.
Se solo fosse il tuo chiarore
sublime la chiave di questa atarassia,
cosa le mani non riuscirebbero
a prendere, cosa la bocca
non riuscirebbe a cantare e come
io tutto non conoscerei la felicità?
Ma io ti ho solo sfiorata e non
ti posseggo. Sei mia, ma solo
in un'infinitesima parte. E non
posso che vivere in funzione di te,
assuefatto, moribondo, con l'idea,
un giorno, di possederti intera.

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 20/04/2016 08:22
    Un sentito verseggio straordinariamente sincero.
    Il mio elogio e la mia lieta giornata.
    *****

2 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 22/04/2016 11:32
    Vivere e viverla, aspettando che lei un giorno sia interamente tua.
    Intanto la ami, la ami intensamente.
    Perchè non potresti far altrimenti;ed anche se hai solo sfiorato il suo cuore, lei il tuo lo possiede già.
    Piaciutissima.
  • Antonio Tanelli il 20/04/2016 09:45
    Interessante poesia: per la forma e il contenuto non scontati. un saluto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0