PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I Gobboni

Altro che bosoni
e particelle gioiose
da un universo parallelo vennero sulla terra i gobboni

Piccoli omuncoli da fumetto dall'aspetto leggermente curvo e mostruoso
invasero numerosissimi ogni luogo
meno veloci degli esseri umani erano grandi divoratori di carne umana

gli uomini per proteggersi
non sempre riuscivano a sfuggire allo scempio da loro prodotto

si riempivano le tasche di giacche e pantaloni di carnevalesche bombette cartacee

che avevano la proprietà nell'esplodere rumorosamente di terrorizzarli e farli sparire per alcuni minuti

non vi era alcun rifugio sicuro
demolivano case ribaltavano automobili

Vedevo donne bambini e uomini correre smanacciando a destra e a manca colpi di martello per tenere a distanza le loro "incubesche" bocche affamate

i più anziani erano facile preda di questi predoni

Solo chi era capace di silenzio mentale non poteva più essere identificato e i gobboni attraversavano i loro corpi senza vederli

Da qui capimmo che la funzione del male sulla terra era quella di farci evolvere nelle trasparenze silenziose di una più ampia coscienza

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

è solo un pazzesco sogno dell'altra notte.. dal verbo francese Gober... deglutire... inghiottire..


4
1 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 23/04/2016 11:57
    Un serto d'alloro ben meritato per questa tua eccezionale.
  • Rocco Michele LETTINI il 21/04/2016 08:44
    SERENA GIORNATA VINCENZO. IL MIO ELOGIO E IL MIO PLAUSO.
  • roberto caterina il 21/04/2016 07:38
    Avevo letto "gibboni" e avevo pensato alle scimmie che cantano, ma questi tuoi gobboni che richiedono una mente pura e il silenzio sono dannosi per chi è come loro... Un sogno, sì, ricordano un po' gli Umpa lumpa della Fabbrica di cioccolato...
  • andrea il 21/04/2016 07:37
    credo di condividere il tuo pensiero sulla funzione del male anche se noi facciamo di tutto per non farla funzionare...

1 commenti:

  • Rocco Michele LETTINI il 21/04/2016 08:44
    ESPRESSIVITA'... RIFLESSIONE... MAESTRIA... TUTTO QUESTO È VINCENZO CAPITANUCCI.
    UNA SEQUELA AD HOC.
    *****

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0