accedi   |   crea nuovo account

Il teatro del sole

Oh sole
Tu che scaldi teatralmente l'anima della mia pelle
e
dai un senso da seguire all'inguine delle mie gambe

mi crei intorno
abbagliandomi i sensi

un divisorio mondo fatto di apparenze e convenzioni

Quante logge e palchi vuoti

Frastuoni
tuoni indistinti
nella unità lacerata della notte

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • andrea il 29/04/2016 10:39
    Frastuoni
    tuoni indistinti
    nella unità lacerata della notte

    quanto è lacera la notte per restare così unita, STUPENDA!!!

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 29/04/2016 10:38
    Una lacerazione forte e implacabile, un teatro fatto di convenzioni ed illusioni.
    Ma sta a noi brillare più delle apparenze.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0