PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'incubo

Groviglio
forte sensazione
dolore urlante
nel mezzo della notte
giri e rigiri
nel letto
coperte all'aria
nodo alla gola
soffocante
mani d'acciaio
tutto stringono
folla attorno
immobile
ammutolita
paralizzata
assiste
all'impari lotta
sforzo sovrumano
per non cedere
nervi tesi
arterie gonfie
paiono scolpite
su braccia e collo
alla fine
urlo potente
liberatorio.

Sconvolto
seduto sul letto
si mette
incredulo
attorno
si guarda
la mano scorre
la fronte sudata
dalla finestra
fa capolino
un filo di luce.

L'incubo è finito.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0