accedi   |   crea nuovo account

Albe e tramonti

L'amore è morto
e il sesso è sempre uguale a se stesso,
anzi fa rinascere
fino all'apocalisse dei sensi.

E pezzo dopo pezzo
si continua a vivere comunque
anche se scissi.

Si pensava di amare i maschi
e invece ci si buttava via
per avere in cambio
vita a buon mercato,
di cui ci si faceva un'overdose
e non si buttava via niente.

Ogni civiltà ha visto più volte albe e tramonti
in più di cent'anni!

Quando eravamo più giovani
avevamo fame di esperienze da vivere
sulla propria pelle
pulsavamo di fremiti
e brividi
perché sapevamo
che il dolore ci faceva sentire vivi
e che i sogni
ci narcotizzavano e basta.

Ci si infatuava di un niente
si scambiavano piccole cose
per grandi amori.

Ogni civiltà ha visto albe e tramonti
in più di cent'anni!

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 01/05/2016 10:35
    bello leggerti, apprezzatissima
  • frivolous b. il 30/04/2016 13:53
    Veramente...è un inno alla vita che secondo me è l'antagonista dei cosiddetti valori!
  • Ugo Mastrogiovanni il 30/04/2016 12:22
    "Ci si infatuava di un niente si scambiavano piccole cose per grandi amori." Com'era bello! Ed oggi, dove sono più questi valori?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0