accedi   |   crea nuovo account

Sei un niente vicino

Io non so se tu sia in cielo.
Di te non so praticamente nulla.
Per me non dovresti nemmeno esistere,
ma non è così;
non lo è mai stato.
Cosa conosco di te?
Un bel niente,
solo un pezzo del mio passato in cui non c'eri.
Ed è per questo che la tua assenza,
la tua totale inesistenza,
mi ha fatto più male di qualsiasi abbandono.
Non ho motivo di soffrire per qualcosa che nè ricordo,
nè ho dovuto mai affrontare.
Ma mi affonda più di ogni altra cosa,
lentamente ed in modo costante;
è così che mi strazia e distrugge.
Non so dove tu sia,
nè come tu sia fatto.
Io e te non abbiamo nulla da condividere,
sei un pensiero isolato nel mio mondo di certezze.
Ed un'assenza,
un qualcosa di mai esistito,
non può che essere ignorato.
Se solo ci riuscissi...

 

2
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 03/05/2016 05:42
    ottima Gianni... bravissimo...
  • Rocco Michele LETTINI il 02/05/2016 02:35
    Un vivo quanto mesto verseggio che trova riscontro nella terzina di chiusa.
    *****
  • Antonio Tanelli il 01/05/2016 17:51
    Un'assenza misteriosa che si può solo intuire ma che pesa eccome! ben scritta, traspare del pathos...

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 02/05/2016 04:22
    un intimo dialogo con l'altro se stesso, così la vedo, piaciuta
  • silvia leuzzi il 01/05/2016 19:21
    Dedicato a Bellanca? Neppure io conoscevo bene questo poeta, ma dalla tristezza di molti credo fosse una brava persona e ogni luce che si spegne lascia un buio che non si rischiarerà più.
  • Mario Olimpieri il 01/05/2016 10:49
    Un'esistenza assenza che turba e addolora.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0