PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'Alba

La notte
innamorata di una stella

si attardò di un passo ancora

in un ritorno di echi
e voci

sciolse
l'ardire delle sue vesti nel buio

le sue luminose chiome nell'alba

colorarono d'azzurro

prima di svanire

il crepuscolo aleggiante sul mare

prolungando
il sogno nel giorno nascente

Timidi rossori
scollinando
dalla cima infreddolita dei monti

apparvero in cielo

un foglio li fissò su carta
e
la baciò

in chiostri di memoria

 

1
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 05/05/2016 18:08
    Molto piaciuta ed apprezzata questa tua straordinaria!
  • Bruno Gasparri il 05/05/2016 08:47
    Cimentarsi a "raccontare l'alba" tutti i poeti ci provano, tu ci sei riuscito bene e con parole semplici. Bravo
  • andrea il 05/05/2016 07:23
    inchiostri di memoria da tramandare sono le tue, non riesco a trovare un aggettivo per definire questa poesia, credo una delle più belle da me lette, saluti

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 05/05/2016 10:04
    Molto bella, versi che ci accompagnano alla nascita del giorno.
    E il sogno si prolunga.
    Piaciutissima.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0