accedi   |   crea nuovo account

Sensazioni

Addormentato con gli occhi aperti,
il silenzio assordante dei miei pensieri
che sono fermi per un istante.
Mi scivolano addosso le parole
le immagino sospese,
quasi come se non volessero interrompere
il mio momento di indifferenza dal mondo.
Guardo fuori dalla finestra e
vengo trascinato da una vitalità fredda:
perché mi chiedo...?!?
sento mancare qualcosa che
prima mi permetteva di essere trascinato
da quella vitalità tutt’altro che fredda.
Cos’è che mi manca?
È il vuoto lasciato da quello che
ho fatto per soddisfare i miei piaceri,
negando amore e fratellanza
a chi me ne ha concessa e
me ne sta concedendo tanta.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Rinaldo Pauselli il 08/06/2008 18:20
    aa me pare scritta in prosa poetica: manca completamente un ritmo e anche la cedenza degli accenti è piuttosto casuale... belle le forme di domanda retorica per suddividere il testo
  • alfonsa palacano il 23/10/2007 15:34
    Poesia ben descritta di un qualcosa che si ottiene ma egoisticamente non si ricambia.. C'è molto su cui riflettere!!
    Alfonsa
  • Maria Gioia Benacquista il 23/10/2007 15:26
    Intenso momento di riflessione sul egoismo che tante volte ci travolge e ci fa pensare solamente a noi stessi.
    Bravo Pierluigi per trasmettere sensazioni.
  • Michelangelo Cervellera il 23/10/2007 13:06
    Sapere cos'è che ti lascia il vuoto è il modo migliore per colmarlo. Michelangelo
  • EKIPS _ il 23/10/2007 00:24
    Ammirevole, nei pensieri e nei versi. Complimenti!
    Un saluto.
  • Riccardo Brumana il 21/10/2007 09:45
    un esame di coscienza messo in versi. originale. al giorno d'oggi molti non sanno nemmeno cos'è!
  • laura cuppone il 21/10/2007 00:47
    sono d'accordo con Angelica..
    sentire che manca qualcosa e poi realizzare che cosa è un passo avanti e un modo per recuperare... se si vuole.
    ciaoL
  • Anonimo il 20/10/2007 21:40
    Il finale molto illuminante. Cosa ti manca? Averlo scoperto è un grande privilegio.
    Carina, Ciao Pierluigi.
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0