PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Chi sono io?

Chi sono io che m'ergo a paladino delle ingiustizie
io figlio di questo mondo cosi parziale
di questa terra spaccata a metà
tra male e bene tra giusto e sbagliato.

È talmente labile la differenza che a volte non so
da che parte io realmente stia.


Tra indescrivibili ricchezze ed inammissibili povertà
tra l'opulenza del superfluo e la mancanza dell'indispensabile,

tra vita e morte,

chi sono io?

Probabilmente nessuno e la mia flebile voce si perde nel nulla
rimbalzando e scomparendo tra le pareti di un mondo che fagocita tutto
come una madre carnivora che si nutre dei propri figli

 

3
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 11/05/2016 07:14
    chi sono io... oggi.. che mi ergo a paladino della giustizia.. non sono stato forse un cannibale.. nel divorare l'anima dei miei simili.. bravo Andrea.. vedi giusto...
  • Rocco Michele LETTINI il 10/05/2016 10:16
    un acuto quanto esplicito verseggio di toccante spessore.

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 10/05/2016 16:09
    Siamo piccoli e forse anche insignificanti davanti alla grandezza dell'Universo;ma noi, tra vita e morte, siamo esistenza.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0