accedi   |   crea nuovo account

Emigranti come emigranti

Quando da lo bastimento
ne la terra promessa
piede si metteva,
quatti quatti
si procedeva,
per aver quel lembo
ad ognun concesso.
Oggi orde selvagge
da la terra nera,
illegalmente
ne lo nostro patrio suolo
piede mettono,
recando caos e morte,
rimandarli indietro si deve,
prima che del tutto
a casa nostra
sian loro
a far da padroni.

 

1
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 11/05/2016 08:05
    Un decanto di chiarezza per invitarci a ripercorrere umani tratturi... Lieta giornata.
  • Vincenzo Capitanucci il 11/05/2016 07:03
    è il ritorno dell'onda... anche noi abbiamo invaso nel passato le loro case.
  • roberto caterina il 10/05/2016 23:14
    Un problema di certo attuale e complesso a cui non è facile trovare soluzione...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0